Parità. La legge quadro 6/2014 si conferma all’avanguardia

(7 aprile 2022) Con la relazione svolta oggi in Commissione riguardante la seconda clausola valutativa della legge quadro regionale per la parità e contro le discriminazioni di genere n.6 del 2014, registriamo una progressiva capacità attuativa dell’Ente Regione, capacità che, come sappiamo, dipende sì dalla volontà politica ma non secondariamente dalla trasversalità di approccio e

WND. Orientati i Fondi europei per ridurre le diseguaglianze

(2 febbraio 2022) Abbiamo approvato in Assemblea legislativa i Programmi regionali Fesr (Fondo europeo sviluppo regionale) e Fse+ (Fondo sociale europeo), con cui l'Emilia-Romagna punta su trasformazione ecologica e digitale, inclusione sociale, piena parità di genere, protagonismo delle nuove generazioni e riduzione di tutte le disuguaglianze comprese quelle territoriali. Nel mio intervento in Aula su

“Women New Deal: dalle donne la forza per ricostruire”

(7 settembre 2021) Un dibattito alla Festa nazionale dell’Unità con Cecilia D’Elia, Valentina Cuppi ed Elena Bonetti, intervistate con perizia dalla direttrice della Nazione Agnese Pini, ha evidenziato la forza del pensiero politico femminile e la capacità di incidere messa in campo dalle Donne Democratiche. Una forza che si sta imponendo nell’agenda nazionale con i

Le Commissioni pari opportunità incontrano la Ministra Bonetti

(10 giugno 2021) «FAREMO LA NOSTRA PARTE PER LA MESSA A TERRA DELLE OPPORTUNITÀ TRASVERSALI PER LA PARITA’ DI GENERE PREVISTE NEL PNRR.» Il Coordinamento nazionale delle Commissioni Pari Opportunità di Regioni e Province Autonome ha incontrato la Ministra Elena Bonetti in una web call. L’esito dell’incontro è stato positivo, in quanto la Ministra alle

Resilienza e concretezza nella Sessione Europea 2021

L'Europa ma soprattutto la nostra capacità di innovazione sociale e transizione digitale ed ecologica alla prova del Recovery Plan sono state al centro dei lavori dell'Assemblea dell’Emilia-Romagna con la Sessione europea 2021, a cui ha partecipato anche Massimo Gaudina, Rappresentanza in Italia della Commissione europea, per focalizzare gli impegni comuni. Sono intervenuta per descrivere il