“I giorni sbagliati”, ovvero la libertà è un’arma a doppio taglio

(Reggio Emilia) Una visione interessante e impietosa della società italiana, il racconto di una generazione post ideologica che ha deragliato ma non rinuncia a cercare la sua “anima” tra inganni, compromessi, sussulti di verità. E, su tutto, la domanda: ho perso oppure, mi sono perso? Una domanda difficile che nessun politico spera di doversi fare,