Lotto marzo. La mia intervista sul sito PD nazionale

"Avanti tutte, non avanti una e basta. Camminiamo insieme per cambiare il mondo" Come ogni anno, l’appuntamento dell’8 marzo è l’occasione di allargare la riflessione sull’essere donna e sui femminismi. Quest’anno è anche la vigilia della proclamazione della Portavoce della nuova Conferenza delle Democratiche in calendario il 9 marzo. Abbiamo fatto qualche domanda alla candidata

“QUALE OCCUPAZIONE PER LE DONNE?”

(6 marzo 2024) Grazie a Cgil Modena, Cisl Emilia Centrale e Uil Emilia-Romagna per aver promosso questo confronto pubblico nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Internazionale della Donna e avermi invitato ad ascoltare e rappresentare l’impegno politico agito in Regione e sui territori per la parità occupazionale e salariale. Dalle parole d’ordine – dignità, parità, autonomia,

Protagoniste del cambiamento, tutti i giorni dell’anno

(8-17 marzo 2022) Iniziative che sono germogli di consapevolezza e protagonismo femminile nelle nostre Comunità, dove sempre più donne e ragazze si sentono “parte” attiva dello sviluppo verso una società senza violenza e una democrazia finalmente paritaria. È il caso della Consulta delle Donne di Campagnola Emilia, che ha promosso una intensa serata di approfondimento

“Punti di luce”: i diritti invisibili delle donne

(Bologna, 7 marzo) L’amore, la maternità violata, l’amicizia, la speranza nonostante tutto, ai tempi della persecuzione e dello sterminio nazista. È quanto racconta la mostra “Punti di luce. Essere una donna nella shoah” inaugurata in Assemblea legislativa per celebrare la Giornata internazionale della donna. Lina, Stefania, Ester, Dina, Genia sono alcune delle donne ebree alle