SENZA CONSENSO È SEMPRE VIOLENZA

(29 febbraio 2024) Approvata la Risoluzione del Gruppo PD in Regione, a mia prima firma, che ci impegna ad agire in ogni sede utile e a coinvolgere i parlamentari europei e le nostre rappresentanze nelle istituzioni comunitarie, per respingere le modifiche peggiorative della Direttiva UE in materia di violenza contro le donne, in particolare sul

LA NOTIZIA LANCIATA DAL PD NAZIONALE

(16 febbraio 2024) È Roberta Mori la candidata unitaria a portavoce della Conferenza delle Democratiche. Valeria Valente, che pure aveva depositato le firme a proprio sostegno, ha condiviso un percorso comune costruito sulla sintesi tra le due piattaforme, sull’apertura, il pluralismo e la valorizzazione delle differenze. Questo l’esito della prima fase elettorale nel percorso di

Nessun passo indietro in Europa sul reato di stupro

Ci appelliamo al governo italiano affinché respinga l'attuale mediazione al ribasso sulla Direttiva UE in materia. Roberta Mori: “Snatura la Convenzione internazionale sulla violenza di genere e domestica, se passasse questa bozza il sesso senza consenso non sarebbe perseguibile come stupro”. (COMUNICATO STAMPA 5 febbraio 2024) “Il governo Meloni si faccia sentire con forza nelle

Uomini che odiano le donne

Ancora un attacco derisorio nei confronti di una donna, ancora odio indiscriminato contro il pensiero femminista e democratico, ancora il tentativo di distorcere la storia su cui è fondata la libertà in Italia e in Europa. Casapound, ossia un’organizzazione che rivendica le proprie posizioni fasciste e non a caso sotto inchiesta da ultimo per l’apologia