8 marzo. Unite per non tornare al passato

LE PRESIDENTI DELLE COMMISSIONI PARI OPPORTUNITA’ SI ALLEANO CON LA CONSIGLIERA DI PARITA’ NAZIONALE. La coordinatrice nazionale delle CPO di Regioni e Province Autonome, Roberta Mori: “Fronte comune per i diritti femminili sul lavoro, la Legge Golfo-Mosca va prorogata e rafforzata”. Le presidenti preoccupate dai segnali di regressione: “chiediamo di essere ascoltate in Senato sul

Caro Presidente, non si arretri sui diritti delle donne

ELEZIONE SOLI UOMINI IN CSM. LA CONFERENZA NAZIONALE DELLE COMMISSIONI PARI OPPORTUNITA’ DI REGIONI E PROVINCE AUTONOME SI APPELLA AL PRESIDENTE MATTARELLA. ROBERTA MORI: “La Magistratura può correggere questa ferita con propria disciplina, ne va del ruolo della donna nella società. Ma i legislatori non si chiamino fuori per attuare la Costituzione.” (Comunicato stampa del

Dignità e autonomia della donna, contro la violenza

(Reggio Calabria, 13 aprile) A Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale calabrese, la Conferenza nazionale delle Presidenti regionali Pari opportunità ha partecipato ad un incontro di studio -IL SERVIZIO WEB/TV- fortemente voluto dalla collega presidente Cinzia Nava. Al centro dell’iniziativa, i temi dell’autonomia e dell’empowerment femminile quali fattori decisivi nel percorso di uscita dalla violenza

Nessuno sconto sul dolore delle donne

(Roma, COMUNICATO 3 novembre) VIOLENZA SESSUALE E FEMMINICIDI. DEVONO ESSERE RIVISTI I CRITERI DI ACCESSO ED EROGAZIONE DEGLI INDENNIZZI DI CUI AL FONDO PER LA SOLIDARIETA’ ALLE VITTIME. “La battaglia contro la violenza di genere si vince solo se non si sottovaluta il fenomeno, anche nei suoi aspetti simbolici – dichiara la coordinatrice nazionale delle