IVG e obiezione: prima la salute delle donne

(Bologna, 14 ottobre) Dall’articolo uscito su La Repubblica: «Mentre calano gli aborti in regione, con 558 interruzioni volontarie di gravidanza in meno tra 2016 e 2017, il tema dei ginecologi obiettori di coscienza rimane centrale anche in Emilia-Romagna. L'ultima relazione dell'assessorato regionale alla salute, relativa ai dati del 2017, registra un 50,5% di obiettori in