“IVG: Libera, accessibile e gratuita”, evento promosso dalle Donne Democratiche di Genova, ha  rappresentato un momento politico importante. Abbiamo approfondito le ragioni della nostra mobilitazione per tutelare l’autodeterminazione femminile e per promuovere la sanità pubblica territoriale che sono pilastri di libertà democratica. Con la Portavoce provinciale Sofia Di Patrizi e la deputata del Partito Democratico Valentina Ghio, alla presenza tra le altre della candidata alle Europee Donatella Alfonso, abbiamo analizzato i vari aspetti di una Sanità ligure e nazionale sottofinanziata, che non prende in carico come dovrebbe i bisogni di salute delle persone e disattende il diritto di accesso sicuro e libero delle donne alle IVG come sancito dalla legge 194. L’obiezione di coscienza legittima per i singoli operatori sanitari, ad esempio, non può diventare “obiezione di struttura”. Grazie a la Repubblica Genova per l’intervista, che potete leggere sotto.