(4 novembre 2022) Sono intervenuta al convegno “I pensionati e la vita nella comunità: tra salute e politiche sociali”, organizzato da Confagricoltura dell’Emilia-Romagna a Castelfranco Emilia in occasione dell’assemblea dei soci pensionati ANPA, per tracciare alcune linee del nostro impegno in Regione. Dalla prossima legge regionale per sostenere il terzo settore e un’amministrazione condivisa, al nuovo Piano sociale e sanitario; dal piano di abbattimento delle liste di attesa in Sanità, agli investimenti del PNRR e al sostegno alle/ai caregiver, molte politiche che stiamo portando avanti incrociano i bisogni delle persone anziane sulla base della più ampia strategia per l’invecchiamento attivo dell’OMS. Strategia che passa da un rafforzamento dei servizi di salute, prevenzione, domiciliarità, da maggiori opportunità di partecipazione attiva nella vita sociale e culturale e da interventi mirati alla sicurezza dentro e fuori le mura di casa.

Con un indice di vecchiaia che ha continuato a crescere incessantemente, oggi gli over 65 rappresentano il 24,3% della popolazione residente in Emilia-Romagna (fonte: Rendiconto sociale 2021 Inps). L’ascolto e il confronto con i pensionati di Confagricoltura è stato importante perché ha evidenziato alcune priorità, ad esempio quella di mettere a disposizione luoghi e opportunità di socializzazione, di valorizzare esperienze e trasmissione di saperi alle giovani generazioni, di investire sulla prossimità per una reale accessibilità dei servizi sociosanitari. Su tutto, va evitata la tempesta silenziosa della solitudine, in una regione dove un quarto degli anziani vive da solo, in maggioranza donne. Anche per facilitare il lavoro che numerose associazioni e organizzazioni di volontariato sul territorio svolgono proprio a contrasto delle fragilità, dell’isolamento e delle povertà diffuse tra la popolazione anziana, stiamo per presentare una Legge regionale che riconosce, semplifica, sostiene il Terzo settore, colmando alcune lacune della riforma nazionale.

Grazie, dunque, dell’ospitalità e dell’opportunità di condivisione ad ANPA regionale presieduta da Carlo Sivieri, al presidente di Confagricoltura Modena Gianfranco Corradi e al direttore regionale Guido Zama, al presidente nazionale Rodolfo Garbellini, al fondatore della prima associazione Pensionati di Confagricoltura Angelo Sartori e al rappresentante del Cupla Emilia-Romagna (Coordinamento unitario pensionati lavoro autonomo) Salvatore Cavini. Meritoria e da valorizzare l’attività che queste rappresentanze dei pensionati svolgono sia per il welfare locale in collaborazione con tante altre realtà del terzo settore, sia per dare un contributo di idee / esperienze alle imprese agricole in difficoltà.