(13 maggio 2022) La mia partecipazione al focus online “Giovani caregiver: è tempo di politiche di sostegno” testimonia di un impegno costante della Regione Emilia-Romagna, accanto all’associazionismo più consapevole, a riconoscimento e sostegno concreto di tutte le persone che si prendono cura gratuitamente e volontariamente dei propri cari non autosufficienti. Compresi i più giovani, che subiscono gli impatti in famiglia e che rappresentano una parte significativa dei/delle caregiver. Secondo le ultime statistiche nazionali oltre 391.000 ragazzi e ragazze italiane tra i 15 e i 24 anni assolvono compiti di cura a favore di propri familiari non autosufficienti; almeno il 7-8% degli adolescenti in tutta Europa. Recenti ricerche a campione territoriali mostrano che un 20,4% tra i 15 e i 17 anni ha un onere di cura, anche elevata.

Questa importante realtà del caregiver informale che integra il sistema di welfare, fatta in gran parte di donne, è riconosciuta nella nostra regione sin dal 2014, quando abbiamo varato una legge che ha previsto tutele, servizi, formazione e aiuto economico per cercare di supportare le persone caregiver evitando la loro marginalità formativa, sociale e lavorativa. Attraverso il Fondo regionale per la non autosufficienza (implementato negli anni), l’attuazione delle norme compresa la legge quadro 6 per la parità, il Piano sociale e sanitario, abbiamo fatto passi avanti importanti. Da adeguare, tenendo conto dei bisogni dei più giovani e anche delle criticità evidenziate in tempo di pandemia, prima di tutto nella nuova programmazione socio sanitaria su cui stiamo lavorando.

Aiuta questo percorso di riconoscimento e pragmatismo l’istituzione del Fondo nazionale per i caregiver, anche se va completato rapidamente con l’approvazione della legge nazionale promossa in particolare dal Partito Democratico, ancora ferma in Parlamento. Oggi in Emilia-Romagna, oltre agli assegni erogati nelle situazioni di difficoltà, c’è una rete di sportelli di ascolto e consulenza, e altri servizi di supporto che sono disponibili anche sul portale dedicato https://caregiver.regione.emilia-romagna.it/. Prezioso per un riallineamento dei bisogni con gli interventi pubblici a tutela dei diritti, è l’aggiornamento continuo e le sollecitazioni della Cooperativa sociale Anziani e Non Solo e di CARER APS – Associazione dei Caregiver Familiari dell’Emilia-Romagna, organizzatrici assieme agli enti locali e alle Ausl della rassegna annuale Caregiver Day, giunta alla dodicesima edizione.