(10 maggio 2022) “La violenza sulle donne è un fenomeno odioso, soprattutto quando avviene attraverso comportamenti inaccettabili in contesti di celebrazioni che hanno voluto valorizzare un intero corpo dell’Esercito ed esperienze così importanti per la nostra nazione”. Così Roberta Mori, consigliera regionale del Pd, coordinatrice nazionale delle commissioni Pari opportunità di Regioni e Provincie autonome e portavoce regionale delle Donne Democratiche, commentando i fatti avvenuti durante il raduno degli Alpini di Rimini nel fine settimana scorso. “Quando abbiamo dei corpi militari che hanno lottato per la libertà e per la pace del nostro Paese e hanno avuto un ruolo così rilevante per la nostra nazione, è ancora più abietto quel comportamento individuale violento, di ‘maschi da branco’ che vogliono sporcare un glorioso passato” aggiunge.

“Dobbiamo tenere alta la guardia in ogni circostanza – esorta Mori – e non giustificare mai le molestie e le violenze perché non si ripetano atteggiamenti e gesti lesivi della dignità delle persone”. “Per questo – conclude – è importante che le istituzioni siano consapevoli delle azioni di prevenzione e contrasto che devono mettere in campo. Le forze dell’ordine, ne sono certa, faranno i dovuti accertamenti rispetto a quanto accaduto e c’è altrettanto bisogno che le donne denuncino e abbiano fiducia nelle istituzioni, per non sentirsi sole”.