(14 giugno 2021) L’approfondimento a cui ho partecipato, promosso dal Circolo di Poviglio nell’ambito di ACCADEMIA PD, ha rafforzato la consapevolezza attorno ai diritti fondamentali di cittadinanza nel contrasto alle violenze, alle aggressioni nonché al linguaggio e ai discorsi di odio che colpiscono tanti e tante in ragione dell’orientamento sessuale, del genere o delle disabilità. Il principio di uguaglianza, a cominciare dall’articolo 3 della Costituzione va riaffermato, declinato ed agito estendendone l’applicazione in nome di quella dignità della persona che la Repubblica ha il compito di salvaguardare rimuovendo gli ostacoli che si frappongono all’integrazione sociale e democratica. Il Deputato Alessandro Zan è intervenuto per spiegare il testo e l’obiettivo di civiltà che il disegno di legge a sua prima firma intende raggiungere. E noi con lui, in una spinta collettiva di progresso che deve vincere le resistenze ideologiche più retrograde, per superare sofferenze, bullismo, emarginazione.

Grazie alla segretaria del PD provinciale di Reggio Emilia, Gigliola Venturini, al presidente di Arcigay Gioconda Alberto Nicolini, a Ugo Marinelli e al segretario del Circolo povigliese Juri Iemmi per aver contribuito ad un dibattito utile, necessario quanto la cultura dei diritti.