(29 luglio) Abbiamo discusso e approvato in Assemblea una legge regionale per sostenere concretamente il settore agricolo e agroindustriale. Si tratta di interventi urgenti per le imprese di un comparto che si è dimostrato essenziale durante il lockdown e su cui si misura la sostenibilità e la qualità di tante produzioni emiliano-romagnole di eccellenza da cui dipende buona parte della nostra economia.

Per la filiera agrituristica, la normativa sblocca risorse pari a 2,7 milioni di euro a favore della liquidità delle imprese e per contributi destinati ad agriturismi e fattorie didattiche. Ai progetti di filiera, che promuovono l’organizzazione del settore agroalimentare, compresa la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi del settore, vanno 18 milioni di euro, mentre è pari a 1,5 milioni il finanziamento per l’introduzione di sistemi di sicurezza e protezione delle attrezzature e delle macchine agricole presenti in azienda. Previsti contributi anche per gli agricoltori del settore bieticolo saccarifero e gli allevatori.

Aiutando il mondo dell’agricoltura e dell’agroalimentare a ripartire … investiamo sul presente e su un pezzo importante del nostro futuro.