(Felina 15 gennaio) I candidati del Partito Democratico alle elezioni Regionali hanno sottoscritto un patto solidale con i cittadini e cittadine dell’Appennino reggiano. Il documento di impegno è stato presentato nell’incontro pubblico svoltosi oggi a Felina e tocca gli argomenti cardine per il futuro del territorio montano.

📌 È ora davvero possibile arrivare a riaprire i Punti Nascita in Appennino, a fronte dell’impegno preso dal Ministro Speranza alla revisione dei parametri che ne hanno determinato la chiusura in tante realtà montane della Regione e del Paese. Sosterremo fino in fondo dalla sede regionale e senza riserve, il percorso per la riapertura già impostato dall’Unione dei Comuni e dal coordinamento Nazionale Aree Interne, con la convinzione del valore del Servizio Sanitario Pubblico e dell’assoluta necessità di reperire professionisti e risorse economiche, per mantenere un adeguato livello delle prestazioni sociosanitarie ed assistenziali, erogate dall’ospedale Sant’Anna e da tutti i servizi territoriali e di prossimità.

📌 Consideriamo l’Appennino, in questa epoca di cambiamenti climatici, ancora più importante per gli equilibri e la qualità della vita nell’intero territorio regionale. A partire dalla sfida ambientale è impossibile non riconoscere come ci sia un unico ecosistema da tutelare e questo significa che investire sulla cura del territorio appenninico non significa investire a beneficio di un solo territorio bensì di tutto il territorio. Avere montagne al riparo dal rischio di dissesto idrogeologico vuol dire difendere anche la pianura. Così come è fondamentale, per la tenuta complessiva della sostenibilità affrontare e battere il tema dell’eccessivo inurbamento e conseguentemente lo spopolamento delle aree appenniniche o comunque periferiche. Per vincere queste sfide ci impegniamo a proseguire e intensificare l’azione avviata dalla Regione Emilia-Romagna, avendo l’ambizione di farla diventare una questione nazionale, rispetto alle Aree interne, con investimenti costanti nel tempo su Sicurezza Idrogeologica, cura del Territorio, Agricoltura, Bosco, Turismo, Residenza, Servizi Scolastici Sociali, Sanitari, infrastrutture materiali ed immateriali e Fiscalità di vantaggio per l’impresa e il lavoro.

Per il raggiungimento di questi obiettivi sottoscriviamo un patto solidale tra noi ed i cittadini dell’Appennino.

I candidati e candidate del Partito Democratico alle Elezioni regionali

Federica Franceschini, Roberta Mori, Ottavia Soncini, Fabrizio Benati, Andrea Costa, Alessio Mammi