Presentata nella sede dell’associazione “Al Castlein”, dal presidente Mario Mattioli, l’edizione n° 132 dello storico Carnevale di Castelnovo di Sotto, che affonda le sue origini nella metà del sedicesimo secolo. Per quattro domeniche la faranno da padroni festa, irriverenza e divertimento. La prima sfilata dei carri si svolge domenica 28 gennaio, giorno nel quale com’è tradizione, il Sindaco consegnerà le chiavi e il gonfalone della Città alla Maschera “Castlein” che simbolicamente sarà l’autorità cittadina più importante per tutta la durata delle manifestazioni. Questa edizione del Carnevale (il programma completo su www.alcastlein.it) si concluderà domenica 18 febbraio con le premiazioni alle Scuderie e al miglior Carro. Segnalo un’altra bella e doverosa iniziativa: la mostra fotografica e scultorea dal titolo “Illo, maestro della creta. La scuderia La Maestrina”.

Esposta nella chiesa della Beata Vergine della Misericordia, la mostra è dedicata a Illo Mainini, storico artista del Carnevale e fondatore di una delle sue scuderie più longeve e vincenti, scomparso lo scorso agosto. Anche grazie a lui la tradizione è arrivata viva ai giorni nostri, con un lavoro artigiano prezioso e la partecipazione di tanti volontari che assicurano il successo della manifestazione. Infine, si può visitare il Museo della Maschera castelnovese, che racchiude un patrimonio unico nel suo genere di maschere, documentazione antica e repertorio fotografico d’epoca. Un pezzo di identità e memoria storica del territorio che assieme al Comune mi sono impegnata a salvaguardare e valorizzare, anche attraverso gli strumenti regionali.