(Bedonia, 6 novembre) Le attività future, tra cui la conferenza in Nord America che si terrà a primavera, i criteri di accesso ai bandi regionali e le attuali migrazioni, sono i punti discussi nella riunione annuale della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo. Ho partecipato alla prima giornata assieme al presidente Gian Luigi Molinari, ai vicepresidenti Alessandro Cardinali e Annalisa Poggiali, parlando ai consultori italiani ed esteri, rappresentanti delle associazioni, del ruolo della Commissione Parità e Diritti delle Persone rispetto alle finalità di mantenere vive nelle comunità lontane i tratti identitari, democratici ed egualitari, della terra d’origine, nonché seguire l’evoluzione del fenomeno emigratorio e della mobilità in particolare delle giovani generazioni.

La discussione si è rivelata ricca e profonda, con un richiamo all’umanità come denominatore comune che deve qualificare l’approccio a tutti i processi di mobilità siano essi d’emigrazione o di immigrazione. Con un Ordine del Giorno proposto dalla giovane consultrice per l’Association Emilia-Romagna di Parigi, Caterina Zanfi -dopo che la testimonianza del Consultore del Venezuela Mariano Palazzo ha acceso un faro sulla crisi economico-sociale che sta togliendo il futuro alle nuove generazioni di quel Paese- la Consulta ha espresso solidarietà ai connazionali venezuelani, mettendo a loro disposizione risorse umane, progettuali e strumentali. Non solo, basandosi sulla relazione di Don Silvano Ridolfi sul Rapporto degli italiani nel mondo 2017 (Fondazione Migrantes), la Consulta promuoverà le iniziative dal basso che le nostre Associazioni nei diversi Paesi del mondo stanno mettendo in campo per l’inclusione. Anche dagli emiliano-romagnoli all’estero arriva un contributo per una rigenerazione di umanità, per rimarcare l’importanza della promozione della cittadinanza globale attiva, delle politiche di coesione e di integrazione culturale e politica tra i popoli del mondo, per una società più giusta, coesa e solidale, che non dimentica la propria storia di migranti economici.