(Campagnola Emilia, 16 settembre) Tra gli appuntamenti annuali a cui non rinuncio vi è la “giropizza” di raccolta fondi per la ricerca destinati al Centro di oncoematologia C.O.R.E. Arrivata all’ottava edizione, l’iniziativa è rivolta in particolare a riqualificare il Reparto di Chirurgia a indirizzo oncologico-ricostruttivo dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Ben 1.032 persone hanno risposto all’appello di tanti medici, volontari e volontarie delle associazioni organizzatrici, e si sono messe a tavola nello spazio parrocchiale di Cognento per contribuire a progetti di qualità che vanno a beneficio della Sanità universalistica, rinsaldando al tempo stesso lo spirito civico, solidale, di una comunità.

Concetti questi sottolineati anche dalla vicepresidente Elisabetta Gualmini, che ha partecipato per la Regione, dal presidente della provincia Giammaria Manghi e dal Sindaco di Reggio Luca Vecchi, intervenuti fra altri amministratori locali e parlamentari. Presenti come di consueto diversi rappresentanti della Sanità reggiana, dal responsabile del presidio ospedaliero Giorgio Mazzi alla direttrice sanitaria dell’Ausl Cristina Marchesi. Nel suo intervento, oltre che nel lavoro quotidiano in ospedale, il direttore di Chirurgia 1 prof. Claudio Pedrazzoli ha confermato il tratto di umanità che gli è proprio e che, in tema di salute, distingue il mero tecnico dal vero professionista.