PontedellOlio_8giu15(Ponte dell’Olio, 8 giugno 2015) Una serata di confronto e approfondimento sulla violenza maschile contro le donne. Testimonianze, esperienze, competenze, obiettivi concreti, valori profondi per non arrendersi alla banalità del male, per non accettare i pregiudizi dell’ovvio. “Amami da vivere” è il titolo dell’iniziativa, organizzata dal Circolo PD di Ponte dell’Olio e condotta dalla segretaria Benedetta Scagnelli, con l’avv. Donatella Scardi, Presidente di Telefono Rosa Piacenza, la formatrice Anna Gallazzi e Giovanna Ferrari, autrice del libro “Per non dargliela vinta” che racconta la vicenda di sua figlia Giulia, uccisa dal marito. Grazie dell’invito e del riconoscimento della legge quadro regionale per la parità quale normativa di riferimento per una efficace prevenzione.

PontedellOlio_gruppo_8giu15Mentre la cronaca si riempie quasi ogni giorno di femminicidi che si consumano in ambiti domestici, il nuovo rapporto Istat sulla violenza di genere fotografa una società che sta prendendo coscienza con grande fatica. Le violenze più cruente avvengono per mano di partner, presenti e passati, familiari e amici di famiglia, il che denota relazioni affettive e di potere tra uomini e donne ancora oggi basate non sul rispetto ma sulla prevaricazione. La causa dominante di separazione è la violenza subìta nel periodo di convivenza e durante la separazione è frequente lo stalking da parte dell’ex partner. E’ positivo che le donne consapevoli di subire un reato siano aumentate dal 14,3% del 2006 al 29,6% del 2014: si tratta del primo passo verso il superamento di una piaga sociale che riguarda tutti, che responsabilizza le istituzioni per debellarla. Si conferma la necessità di una strategia a tutto campo, che non si fermi al contrasto ma investa di precisi obiettivi di prevenzione ogni soggetto pubblico, dalla Scuola ai Servizi sociosanitari, che punti sulla parità dei diritti quale pilastro della nostra convivenza.