ConvegnoDonneSanità(Reggio Emilia, 9 maggio 2014) Ho portato il saluto della Regione a questo bellissimo Convegno, che è stato organizzato dal Dipartimento Infrastruttura Ricerca e Statistica dell’IRCCS Santa Maria Nuova – team quasi tutto femminile guidato dalla Dr.ssa Adriana Albini – insieme al Forum Provinciale delle Donne di Reggio Emilia, CuraRe onlus e Consigliera di Parità, con il patrocinio di Comune, Regione Emilia-Romagna e Osservatorio Nazionale Salute Donna O.N.Da. Protagoniste a pieno titolo le donne che alla ricerca e all’assistenza sanitaria hanno dedicato la propria vita, diventando anche delle leader. Fra le Top Scientist presenti, che hanno orientato la ricerca non solo italiana la stessa Adriana Albini, la direttrice di metodologia epidemiologica IRCCS di Milano Eva Negri, la prof.ssa di Fisica sperimentale a Ferrara Eleonora Luppi.

#BRING BACK OUR GIRLS! Lo chiedono anche le donne della Sanità e Ricerca reggiana

#BRING BACK OUR GIRLS! Lo chiedono anche le donne della Sanità e Ricerca reggiana

Il racconto di donne che, soprattutto grazie alla loro passione, sono riuscite ad affermarsi ha messo in rilievo le grandi difficoltà che tante professioniste in campo medico e scientifico continuano a incontrare nella propria carriera, nonostante competenze elevate anche nell’organizzazione e management. Stanno crescendo le laureate in materie scientifiche – scelta comunque da incentivare tra le giovanissime – ma resta molto lontana la parità nei ruoli apicali. L’empowerment femminile in Sanità è necessario per la stessa qualità e appropriatezza dei servizi, oltre che per una equa condizione di pari opportunità. Alla formazione tradizionale va dunque affiancato un sostegno psicologico per accrescere l’autostima delle donne, le capacità di decidere e di essere autonome, senza subire gli stereotipi che le colpiscono in ogni ambito sociale. La tavola rotonda conclusiva ha focalizzato il lavoro di cura e di ricerca delle straordinarie professioniste dell’Arcispedale Santa Maria Nuova, l’importanza dell’approccio di genere in medicina e il valore aggiunto di un progetto che racchiude il meglio della Sanità al servizio delle donne: l’ospedale Maternità Infanzia Reggio Emilia, presentato dalla coordinatrice scientifica del progetto d.ssa Antonella Messori. L’iniziativa si è protratta infatti con la cena organizzata dalla presidente di CuraRE onlus Deanna Ferretti.