womenSummit_27feb14(Roma, 27-28 febbraio 2014) Il summit delle donne, svolto nella sede nazionale del Partito Democratico, ha segnato simbolicamente l’avvio del congresso del PSE e della campagna elettorale, nello storico giorno dell’adesione del nostro partito alla famiglia Socialista europea. Come ha sottolineato la presidente PES Women Zita Gurmai “noi siamo il partito che ha un manifesto reale per le donne”. Lo slogan “Potere alle donne” è molto concreto, lo si è visto nella scelta di dedicare il tema di questo incontro al divario retributivo, alle politiche per superarlo e per un’occupazione femminile di qualità.

PESWomen_27feb14Le donne del PD e socialiste europee sono per la crescita e l’inclusione, contro le politiche di austerità che ci hanno soffocato; siamo e ci batteremo per un contributo pieno delle donne allo sviluppo economico e sociale e questo significa condivisione della responsabilità politica e una maggiore presenza femminile nel mondo del lavoro, delle professioni e ai vertici decisionali. Il rafforzamento economico e sociale delle donne avrà effetti positivi in termini di maggiore eguaglianza dello sviluppo, giustizia sociale e diritti civili. Vogliamo vivere in una società dove gli stereotipi sessisti non trovino spazio e la violenza di genere sia finalmente sconfitta. Assieme alla coordinatrice nazionale Roberta Agostini e alla presidente Zita Gurmai, lanciamo l’appello per istituire l’Anno europeo contro la violenza alle donne. Ha chiuso i lavori del PES WOMEN SUMMIT il candidato Martin Shulz, il quale ha ribadito con forza che la campagna per i diritti, contro la violenza e contro il gap salariale non è una campagna delle donne, ma di tutto il Partito socialista europeo e soprattutto un impegno che perseguirà con determinazione da Presidente della Commissione Europea.Molte le emiliano-romagnole che hanno partecipato assieme a me al Women Summit del Partito socialista europeo: tra le altre la coordinatrice Donne Democratiche di Bologna Federica Mazzoni e la presidente del consiglio comunale di Bologna Simona Lembi, la sindaca di Sant’Agata Bolognese Daniela Occhiali, la presidente della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini, la senatrice modenese M. Cecilia Guerra.

Per il lavoro e i diritti delle donne, cambiamo l’Europa! il titolo del flash mob organizzato in serata in Piazza di Pietra, dove Roberta Agostini, Valeria Fedeli, Livia Turco, Zita Gurmai hanno letto testimonianze di donne che hanno vissuto e vivono il gender pay gap, come altre forme di discriminazione e di violenza. Al termine, tutte le partecipanti hanno aperto gli ombrelli rossi.