Sotto i portici di Castelnovo di Sotto (nevica!)

La campagna elettorale è stata – ed è in questi ultimi giorni – anche per me intensa e molto densa di incontri sul territorio reggiano, spesso accanto alle candidate e ai candidati parlamentari del Partito Democratico. Molte le iniziative a Castelnovo di Sotto, dove il PD è impegnato sia per sostenere il centrosinistra di Bersani che per superare la fase di commissariamento del Comune, conseguenza inevitabile della scelta politica dell’ex Sindaco che ci porterà a nuove elezioni a maggio. Poi Rio Saliceto, Campagnola Emilia, Correggio, Gattatico e Ligonchio, passando per diverse iniziative a Reggio Emilia. Significativa e molto partecipata, ad esempio, l’iniziativa del 3 febbraio a Mandrio di Correggio, dove Maino Marchi ha ringraziato i suoi elettori alle Primarie e il presidente Vasco Errani ha inaugurato la Sala polivalente e parlato a cuore aperto ai presenti. Parlare con le persone, ai banchetti, per le strade e nei mercati, resta l’esperienza più utile che si possa fare. In una fase drammatica come questa e di fronte ad incertezze inedite, nulla è prezioso come l’ascolto e il confronto diretto con i problemi, le domande e le preoccupazioni dei cittadini, che cercano risposte serie ed affidabili.

8 febbraio, “intervistatrice” di Dario Franceschini a Castelnovo di Sotto

In varie occasioni mi hanno invitata a parlare di diritti paritari e delle politiche che servono per far sì che il Paese non perda il contributo attivo delle donne, indispensabile al superamento della crisi economica e morale.

Per sensibilizzare e dare risposte al problema non più eludibile della violenza e dei femminicidi, ho partecipato a Bologna ad una conferenza stampa con Lucia Bongarzone, coordinatrice delle Donne Democratiche dell’Emilia-Romagna, che hanno presentato una serie di proposte contenute in un progetto di legge regionale di iniziativa popolare su cui raccolgono le firme: come ha dichiarato il segretario regionale del PD Stefano Bonaccini, si tratta di un impegno di tutto il partito che si affianca e rafforza quello già intrapreso in sede di Assemblea Legislativa per la legge quadro sulla parità e contro le discriminazioni di genere.

Uniti contro la violenza alle donne

Campagna elettorale a Campagnola Emilia